Salamanca è una città culturale ideale per godersi un weekend in quanto è piccola ma ha molto da offrire. A Nativics abbiamo preparato questo piano che include 2 pernottamenti in hotel nel centro città e un meraviglioso itinerario per non perderti nulla.


+
a partire dal
€66
A testa

Sei interessato?

Fai la tua ricerca e assicurati il miglior prezzo.

Dettagli dell'esperienza

Guida di viaggio di Fine settimana a Salamanca

Giorno 1:

Arrivo a Salamanca e primo contatto

Salamanca è una città della Castilla León che si vanta di essere Patrimonio dell'Umanità. Il suo centro storico è facilmente percorribile a piedi e ospita i più importanti monumenti della città come l'Università, la Cattedrale o la Plaza Mayor. Senza dubbio una città universitaria ricca di cultura, arte e leggende.  


Appena arrivi a Salamanca, sistemati nel tuo hotel ed esci e scopri un po' di questa città storica . Puoi cogliere l'occasione per visitare la Plaza Mayor, piena di vita, bar e ristoranti, ideale per pranzo o cena.  Puoi anche fare una passeggiata nel Barrio del Oeste, il quartiere più alternativo della città ricco di arte urbana. 


Durante la notte, puoi divertirti cenate bene in uno qualsiasi dei suoi ristoranti nella stessa Plaza Mayor e nella vivace atmosfera universitaria della città ma... attenzione a non fare tardi perché domani dovete alzarvi presto!




Cosa vedrai oggi?

Giorno 2:

Alla scoperta del patrimonio di Salamanca

Questa giornata inizierà con Plaza Mayor, un luogo ideale per prendere un caffè o fare colazione. Accanto ad essa si trova il complesso della cattedrale dove sorgono la Cattedrale Nuova e la Cattedrale Vecchia, una attaccata all'altra. Se vuoi accedervi, i biglietti vengono acquistati presso il tempio stesso o sul suo sito web. Anche se anticipiamo già che la sua famosa facciata è l'attrazione più grande e puoi vedere bambini e adulti giocare per trovare alcuni degli elementi che nasconde. Sulla facciata della Nuova Cattedrale dovresti trovare un astronauta e un drago con un gelato. Se vai con i bambini, questo li farà sicuramente divertire per un bel po'... 

Una volta scoperta la Cattedrale, accedendo dalla mostra di Ieronimus, andrai fino alle Torres de la Cathedral, da dove puoi passeggiare attraverso le terrazze che si affacciano sull'interno del tempio e vedere i panorami della città. 


Da questa torre di avvistamento, lo faremo continua verso l'Università di Salamanca, un edificio storico di oltre 800 anni e punto di riferimento accademico per essere la prima università in Spagna. Questa facciata è anche pretesa di molti visitatori che vi restano davanti fino a quando non trovano l'animaletto che si nasconde: una piccola rana.


Una volta trovata la famosa rana dell'università, vai al Casa de las Conchas. Il nome deriva dal fatto che la sua facciata è piena di conchiglie. Se vuoi vedere il suo cortile interno e la sua biblioteca, l'ingresso è gratuito anche se, senza dubbio, ciò che colpisce di più è il suo esterno. 


Proprio di fronte alla Casa de las Conchas , si trova la Clerecía, come è chiamato il Collegio Reale dello Spirito Santo della Compagnia di Gesù. La parte che visiteremo saranno le sue torri che si ergono attraverso la Scala Coeli, una scalinata verso il paradiso. Dall'alto si possono ammirare viste spettacolari dell'intera città. Nella stessa piazza troverai la Pontificia Università che passerai prima di fare una sosta tecnica per mangiare. In Plaza Mayor e dintorni c'è un'ampia varietà di ristoranti con cibo tradizionale e cibo più creativo. Cogli l'occasione per provare il prosciutto di Guijuelo o alcuni dei suoi formaggi e focacce ripiene o assaggiare alcuni dei suoi piatti tipici come la chanfaina, la carne di morucha, le lenticchie di Armuña o le patate Meneás. Tutto buonissimo!


Nel pomeriggio, percorrendo Calle Meléndez, raggiungerete il Puente Romano. Passeggia sulle sue mura mentre contempli il panorama di Salamanca e attraversi il fiume Tormes, quindi torna sullo stesso ponte e cammina fino a Casa Lis, un palazzo in stile modernista con la maggior parte delle vetrate colorate bei colori. La sua facciata è affascinante e il suo interno ospita il Museo Art Nouveau Art Déco. Se sei interessato a questo movimento artistico, puoi acquistare il tuo biglietto proprio lì, anche se la maggior parte dei visitatori rimane all'aperto. 


Se vuoi camminare attraverso l'Huerto de Calixto y Melibea , Fallo prima del tramonto. Aperto tutto il giorno ma chiuso dopo il tramonto. Questo spazio paesaggistico offre splendide viste sul fiume Tormes e sulla Cattedrale. Lì troverai una statua del personaggio di Fernando de Rojas, la vecchia Celestina. Questo perché si ritiene che sia in questo giardino che lo scrittore ambientò l'incontro tra i protagonisti, Calixto e Melibea. 


Dopo aver goduto di questo piacevole giardino, visitate il Grotta di Salamanca, dove la leggenda narra che il diavolo tenesse lezioni di stregoneria. Inoltre, il venerdì e il sabato dalle 21:00 alle 22:30, viene effettuata una proiezione di luce in onore del mistero che nasconde.


E per finire, è il momento di trova un posto dove riposare e cenare. Se ti piacciono le tapas, Van Dick Street è il posto giusto per questo.

Cosa vedrai oggi?

Giorno 3:

Convento di San Esteban, Convento di Las Dueñas e Palacio de la Salina

Questo ultimo giorno a Salamanca inizia con una visita al Convento di San Esteban, appartenente all'Ordine Domenicano. Questa chiesa ha una facciata ricca di dettagli in rilievo ed è un esempio di arte tardo gotica e, soprattutto, rinascimentale. Il suo interno si distingue per il coro, la pala d'altare maggiore e le colonne tortili. In questo convento visse Cristoforo Colombo e visse e studiò Fray Francisco de Vitoria, teologo, filosofo, giurista e professore, precursore dei diritti umani e dei diritti internazionali. Il convento apre la mattina alle 10, quindi hai il tempo di fare una tranquilla colazione prima di entrare.


Dal convento di San Esteban, a solo 1 minuto a piedi, arriverai al convento di Las Dueñas. Anche dell'Ordine Domenicano. Questo convento si distingue per il suo bel chiostro e per i favolosi dolci che preparano le monache. Cogli l'occasione per prendere un po' della loro pasta fatta in casa, amarguillos, biscotti alla crema, sfogliatine e mantecados.


Per concludere questo fine settimana, concludiamo questo itinerario attraverso Salamanca al Palacio de la Salina o Fonseca. Il suo ingresso è libero ma il suo accesso al pubblico è solo al patio, il luogo più interessante per le sue colonne dantesche in cui compaiono diversi personaggi con torsi contorti. Anche questo palazzo era a tenuta di sale, da cui il nome popolare, ed è attualmente sede del Consiglio Provinciale di Salamanca. Apre alle 11 del mattino quindi è meglio visitare prima i conventi sopra citati, molto vicini a questo monumento.


Se hai tempo e voglia, in Calle Toro e Calle Zamora lo farai trova una grande varietà di negozi e negozi dove puoi fare un po' di shopping prima di tornare a casa. 

Cosa vedrai oggi?

Contatta un esperto

Se hai domande su questa esperienza, se vuoi maggiori dettagli o se vuoi personalizzare il tuo viaggio, non aspettare oltre! Contattaci e ti aiuteremo a personalizzare il tuo viaggio.

Contattaci se hai bisogno di aggiungere voli, auto a noleggio, trasferimenti o eventi al tuo viaggio. Risolveremo tutti i tuoi dubbi e ti aiuteremo a finalizzare la tua prenotazione.