La Cantabria è una terra di montagne, costa, tradizione e cultura, prati verdi, fiumi e parchi naturali. Viaggiare in Cantabria è sinonimo di genuinità, prodotti locali e buon cibo, paesini e paesi affascinanti e angoli unici. Affinché tu possa scoprire questa bellissima terra al tuo ritmo, abbiamo preparato questo percorso in auto di sette giorni con il quale non ti perderai nulla. Questo piano include 6 notti in un hotel centrale, di cui 3 notti alloggerai a Santander e altre 3 notti a San Vicente de la Barquera per risparmiare sulle distanze. Inoltre, se lo desideri, puoi aggiungere i biglietti per i principali luoghi di interesse come il Parco Cabárceno e la funivia Fuente Dé. Con questo percorso non solo conoscerai a fondo la Cantabria, ma avrai anche abbastanza tempo per goderti i suoi ristoranti, bar, passeggiate e negozi senza stress. Sei tu a dare il ritmo! Quindi, se stai pensando di viaggiare al nord da solo, in coppia, con la famiglia o con gli amici, la Cantabria è la tua destinazione per le vacanze.

7 Giorni / 6 notti
++
a partire dal
€260
A testa

Sei interessato?

Fai la tua ricerca e assicurati il miglior prezzo.

Dettagli dell'esperienza

Guida di viaggio di 7 giorni. Percorso in auto attraverso la Cantabria

Giorno 1:

Arrivo a Santander. Alla scoperta della capitale della Cantabria.

Una volta arrivato a Santander in auto, ti consigliamo di lasciare i bagagli in hotel e di dirigerti a Santillana del Mar. Un'altra opzione sarebbe quella di iniziare esplorando il centro di Santander, ma il nostro consiglio è di lasciarlo per ultimo, dal momento che rimani lì. Santillana del Mar è a soli 30 minuti di auto da Santander. È un bel comune lastricato in cui si trova la Collegiata di Santa Juliana. Passeggiare per le sue strade e visitare la collegiata non ti richiederà più di un'ora, a seconda che tu voglia fermarti a prendere un buon sobao o quesada con leche o comprare qualcosa nei suoi negozi di souvenir. Al termine della visita di questa città catalogata come una delle più belle della Spagna, la tappa successiva sarà il Museo di Altamira, a pochi chilometri da Santillana del Mar. Questo museo è assolutamente da non perdere perché riproduce la grotta e l'arte rupestre di Altamira, ora chiusa al pubblico. La visita durerà circa 40 minuti poiché, oltre alla Neocava, c'è una mostra di strumenti e utensili paleolitici.


Quando si esce dal museo, se si avvicina l'ora di pranzo, ci si può fermare a Yuso, un comune vicino che ha buoni ristoranti con menù tradizionali. Nel pomeriggio, sulla via del ritorno a Santander, sosta a Suances per vedere la costa e scattare la famosa foto con le lettere del comune al belvedere di Quinta del Amo. Di ritorno a Santander, lascia l'auto ben parcheggiata fino a domani e fai una passeggiata sul lungomare che comprende il bellissimo edificio Centro Botín, i Giardini Pereda e la statua di Raqueros a Puertochico. Salendo le scale del Botín Center si gode di una fantastica vista sulla baia di Santander. Se ti piace l'arte, puoi contattarci per gestire il tuo ingresso all'interno poiché l'accesso al piano superiore dalle scale esterne è libero e gratuito.


Per concludere oggi, puoi visitare Plaza del Ayuntamiento, la Cattedrale di Santander e Plaza Porticada. Se stai cercando un posto dove cenare, in centro troverai un'ampia varietà di ristoranti.

Cosa vedrai oggi?

Giorno 2:

Parco Naturale di Cabárceno e Liérganes

Il Parco Naturale di Cabárceno è a soli 20 minuti di auto da Santander. Una volta arrivato, dovrai mostrare il tuo biglietto alla biglietteria al punto di accesso. La visita al parco è in auto dove farete diverse soste presso i punti panoramici ben segnalati e dotati di un parcheggio per scattare foto e osservare gli animali in semilibertà: giraffe, elefanti, rinoceronti, orsi, ippopotami pigmei, rettili, iene, leoni... Questo biglietto include una visita di un'intera giornata al Parco Naturale di Cabárceno e un giro in gondola per vedere il parco dall'alto. La visita di solito dura circa 6 ore, a seconda di quanto tempo dedichi a scattare foto e se viaggi con bambini.


Nel pomeriggio, puoi andare nella bellissima città di Liérganes, sulla strada per Santander ea soli 20 minuti da Cabárceno. Questo comune ha un fiume e un bellissimo ponte di pietra, il Puente Mayor, dove troverai la statua dell'uomo pesce. Il nostro consiglio è di perdersi tra le sue strade acciottolate e, se avete tempo, sedervi a prendere una cioccolata con churros, tipico di qui, prima di tornare a Santander.





Cosa vedrai oggi?

Giorno 3:

Castro Urdiales, Laredo e Santona

Castro Urdiales è un bellissimo villaggio di pescatori situato a 45 minuti di auto da Santander. La sua bellissima passeggiata a Puebla Vieja ti porterà al ponte medievale, che collega il Castello-Faro con il porto. Attraversalo e vedrai dall'alto come l'acqua colpisce forte. A destra del ponte medievale o ponte vecchio, si trova il piccolo eremo di Santa Ana e, sull'altro lato, si erge l'imponente chiesa di Santa María de la Asunción, il bellissimo castello-faro e le rovine della chiesa di San Pedro . Una volta terminata la passeggiata attraverso la parte più antica del comune, puoi recarti in Plaza del Ayuntamiento per prendere un aperitivo o mangiare, se l'ora si avvicina. In quella zona ci sono ristoranti e bar dove mangiare qualche pinchos e razioni. Castro Urdiales è un luogo di mare e di pesca, quindi se vuoi mangiare pesce e crostacei, sei nel posto giusto. Se ne hai voglia, puoi anche raggiungere a piedi El Pedregal, dove si formano piscine naturali quando la marea si alza, o passeggiare lungo Playa Ostende.


Nel pomeriggio, è un buon momento per visitare le spiagge di Laredo e il villaggio di pescatori di Santoña, entrambi sulla via del ritorno a Santander. La prima tappa sarà Laredo, a soli 15 minuti di auto da Castro Urdiales. Anche se la spiaggia è bellissima, se andate in inverno la troverete vuota e un po' desolata poiché è una zona molto turistica. Se andate in estate, potete anche fare un tuffo e mangiare in uno dei suoi ristoranti. Dopo Laredo, è un buon momento per conoscere la città delle acciughe più famose della Cantabria: Santoña. Il conservificio si trova qui, puoi sederti in alcuni dei suoi stabilimenti e provare le sue acciughe del Cantabrico o acquistarle in alcuni dei suoi negozi locali e portarle a casa.


Dopo Santoña, è ora di tornare a Santander per una cena tranquilla in uno dei suoi ristoranti.

Cosa vedrai oggi?

Giorno 4:

Comillas e San Vicente de la Barquera

La prima tappa di oggi sarà la bellissima città di Comillas con il famoso Capricho de Gaudí. La visita a questo comune occuperà mezza giornata perché ha molto da offrire. All'ingresso del paese troverete un ampio parcheggio gratuito. Proprio di fronte incontrerete il bellissimo Palazzo di Sobrellano e la cappella-pantheon dell'architetto Joan Martorell. Inizia la tua visita recandoti alla biglietteria del Palacio de Sobrellano dove sarai informato sulla prossima visita guidata. L'ingresso ha un prezzo molto modesto e la spiegazione degli interni del palazzo e del Marchese di Comillas è molto interessante. La visita dura circa 40 minuti. Se non vuoi entrare, anche se ti consigliamo vivamente di farlo, l'accesso ai giardini del palazzo è gratuito. Da lassù si possono ammirare fantastici panorami della Pontificia Università e del gigantesco Angelo che il Marchese di Comillas fece scolpire e che si trova nel cimitero gotico della città, di fronte al mare. La prossima visita ESSENZIALE è il Capricho de Gaudí, un edificio modernista del grande architetto Antonio Gaudí, uno dei pochi fuori dalla Catalogna. Attira l'attenzione per la sua torre verde che sembra una fiaba. L'ingresso si acquista nello stesso recinto ed è una curiosissima casa. Bello, ma poco pratico. Un capriccio totale! Una volta lasciato l'edificio, puoi andare al Fuente de los Tres Caños, nel centro di Comillas, dove troverai diversi ristoranti dove puoi mangiare dal menu o dalle porzioni. Cogli anche l'occasione per fare un po' di shopping nei piccoli negozi della zona e, se ne hai voglia, prima di lasciare questa città puoi raggiungere in auto il cimitero gotico e la costa.


Nel pomeriggio, dopo aver mangiato, è il momento di continuare il nostro itinerario per raggiungere il villaggio di pescatori che fece conoscere il famoso David Bustamante, di cui potete vedere le foto in alcuni dei suoi stabilimenti. Comunque sia, San Vicente de la Barquera è una bellissima città che, insieme alle sue piccole barche, al suo faro e al suo complesso monumentale, la rendono una destinazione fantastica, soprattutto nei mesi più caldi, anche se in inverno ha anche il suo fascino .

Non appena arrivi a San Vicente, vedrai il Puente de la Maza e come la marea scende al tramonto al punto che il fondale è in vista e le barche smettono di galleggiare. Fai una passeggiata attraverso il porticciolo, vai al Puente de la Barquera, passeggia per le strade medievali ed entra nel castello del Re per vedere le favolose viste dall'alto. La visita non durerà più di 15 minuti. Nei dintorni troverai la facciata del vecchio ospedale, la Chiesa di Santa María de los Ángeles e le mura medievali da dove puoi vedere dei meravigliosi tramonti.

Cosa vedrai oggi?

Giorno 5:

Picos de Europa, Funivia Fuente Dé, Mogrovejo, Santo Toribio e Monastero di Potes

La prima tappa di oggi sarà la Funivia Fuente Dé. Per arrivarci in macchina lo farai attraverso il Desfiladero de la Hermida, una bellissima strada dove potrai contemplare i Picos de Europa. Quando arrivi alla Funivia Fuente Dé, parcheggia il tuo veicolo nel parcheggio dedicato. Con il biglietto si può salire con la funivia ad un'altezza di oltre 8.000 metri e in 4 minuti avrete raggiunto la stazione a monte dove potrete contemplare i Picos de Europa o sorseggiare una bevanda calda nella caffetteria. C'è anche un percorso escursionistico in discesa ben segnalato, ma tieni presente che ci vogliono più di 4 ore... Dipende dal tuo tempo e dai tuoi desideri.


Quando si lascia Fuente Dé, se si avvicina l'ora di pranzo, è un buon momento per fermarsi in uno dei ristoranti che si affacciano sulla strada e provare il tipico stufato libanese di questa zona.

In soli 18 minuti di auto, avrai raggiunto Mogrovejo, una piccola città classificata come la città più bella della Spagna. dove è stato girato il film di Heidi, un adattamento indiano del cinema di Bollywood. Questo comune può essere visto in 15 minuti poiché è minuscolo. Lasciando Mogrovejo, vai al Monastero di Santo Toribio de Liébana. Sta andando a Potes e ha al suo attivo una preziosa reliquia, il Lignum Crucis. In particolare, il più grande di qualsiasi altro monastero o tempio cristiano. L'ingresso è gratuito.


Dopo aver visitato il Monastero di Santo Toribio, luogo di pellegrinaggio, la prossima tappa sarà Potes, bellissimo paese di montagna, il preferito di molti viaggiatori. Appena arrivi vedrai la Torre del Infantado, parcheggia lì e prosegui la passeggiata a piedi. La chiesa, il ponte di pietra e le sue stradine ti invitano a farlo. In questo paese troverete negozi con prodotti tipici locali e souvenir.


Per concludere la giornata, torna al tuo hotel a San Vicente de la Barquera, a 45 minuti di auto da Potes, riposati e preparati per la cena in uno degli affascinanti ristoranti in riva al mare.

Cosa vedrai oggi?

Giorno 6:

Grotta di El Soplao, Cabezón de la Sal, Ruente, Carmona e Bárcena Mayor

Oggi sarà una giornata molto piena, quindi ti consigliamo di alzarti presto per iniziare il percorso intorno alle 9:00, in modo da poter arrivare al Bárcena Mayor alle 15:00 per mangiare.


Il La prima visita sarà la grotta di El Soplao, a 28 minuti di auto da San Vicente de la Barquera. (Chiuso ogni lunedì). La visita turistica guidata dura un'ora in cui ti mostreranno le diverse gallerie della grotta e ti spiegheranno tutto sulle formazioni, tra cui i magnifici eccentrici, i protagonisti di El Soplao. Una volta lasciate le grotte, nel comune di Cabezón de la Sal troverai l'imponente foresta di sequoie, la più grande d'Europa. La passeggiata non durerà più di 30 minuti.


Dopo 10 minuti incontrerai la città di Ruente e la sua Fuentona, che, sebbene piccola, ha un bellissimo ponte a nove occhi. Fai una passeggiata e trova la sorgente della Fuentona che porta l'acqua al torrente. Altri 20 minuti da Ruente è Carmona, catalogata come la città più bella della Spagna, un luogo dove il tempo sembra essersi fermato. Goditi le sue case di montagna, le sue strade di pietra, il suo ruscello e i suoi paesaggi verdi che sono meravigliosi.


Per finire, è tempo di visitare un'altra delle città più belle della Cantabria: Bárcena Mayor, la centro urbano del Parco Naturale Saja-Besaya. Questa città, la più antica della Cantabria, ha una grande tradizione zootecnica in cui la mucca Tudanca è la protagonista. Potrai vedere questa mucca nera lungo la strada, che pascola liberamente.


Dopo aver mangiato, nel pomeriggio, è un buon momento per tornare a San Vicente de la Barquera e goderti una passeggiata attraverso il porto e i suoi angoli. Se hai tempo, puoi affacciarti alla spiaggia di Oyambre, attraversando il Puente de la Maza.

Cosa vedrai oggi?

Giorno 7:

Addio alla Cantabria e ritorno a casa

Quest'ultimo giorno è il momento di dire addio alla Cantabria. Cogli l'occasione per fare gli ultimi acquisti e porta a casa dei sobao e delle quesadas. Sicuramente ti mancherà!


Ricordati che...

Se viaggi in aereo

Se viaggi in aereo ricordati di arrivare in aeroporto con almeno 2,5 ore di anticipo, soprattutto se devi restituire l'auto a noleggio perché potresti trovare code. È meglio prevenire che curare!


Attività

Contatta un esperto

Se hai domande su questa esperienza, se vuoi maggiori dettagli o se vuoi personalizzare il tuo viaggio, non aspettare oltre! Contattaci e ti aiuteremo a personalizzare il tuo viaggio.

Contattaci se hai bisogno di aggiungere voli, auto a noleggio, trasferimenti o eventi al tuo viaggio. Risolveremo tutti i tuoi dubbi e ti aiuteremo a finalizzare la tua prenotazione.